ARISANSEVERO


Vai ai contenuti

Menu principale:


Traliccetto

Autocostruzione > IW7EBE

Quanto segue riguarda esclusivamente la carpenteria tralasciando il sistemi di comando e controllo della rotazione

Ho pensato a costruire questo palo con carrello motorizzato per alcuni motivi,
estetico:faccio sparire il "baraccone" quando non serve con la gioia dei condomini e della mia consorte;
pratico:un intervento di controllo e manutenzione al sistema di antenne richiede solo 7 secondi per poterci operare
sicurezza:quanto tira vento,quello forte,o quando i fulmini ti fanno credere di essere in discoteca quei 7 secondi per ammainare il tutto ti concedono una certa tranquillità.

Passando alla costruzione vorrei cominciare evidenziare che il tipo di materiale utilizzato, lo scatolato 10X10 zincato,il paranco elettrico monofase, la pulsantiera il cavo di acciaio e bulloneria varia si possono trovare da un ferramenta mediamente fornito, i costi non sono elevati e non è richiesta una preparazione tecnico-professionale di alto livello.

Nel mio caso il palo è composto da due pezzi entrambi muniti di flangia di giunzione.
Dopo aver sfondato il tetto con un demolitore medio ho cementato il pezzo base del palo facendo fuoriuscire la parte flangiata di circa 20 30 cm fuori dal tetto il giorno dopo ho eseguito i lavori per impermeabilizzare il foro e la parte cementata intorno al palo pennellandoci sopra abbondante "guaina liquida",dello stesso colore dette tegole,che ha tappato eventuali infiltrazioni di acqua piovana.
Intanto che il cemento faceva presa, almeno un paio di giorni , ho provveduto a assemblare il carrello che poi ho montato sul palo ormai completato.

Il carrello e formato da quattro piastre,alle due estremità laterali ho provveduto a far presso-piegare per 45 gradi poi una volta praticato dei fori sono passato all'asseblaggio bloccando le piastre con dei bulloni in acciaio e dadi autobloccanti passandoli per una ruota a gola comunemente usata per cancelli scorrevoli 8 in tutto,dette ruote serviranno a farlo scorrere il carrello sui quattro angoli dello scatolato fuori-tetto.

Il palo da "aggiungere" e lungo 6 metri e in più avendo il carrello mobile è facilmente prevedibile che infilarlo nella base cementata presenterà qualche problema nella sua esecuzione. All' interno del pezzo fuori-tetto ho provveduto a saldare un tubo in acciaio inox lungo circa 1 metro,facendone fuoriuscire 50 cm, il cui diametro esterno era esattamente il lato interno del palo,questo accorgimento oltre a rinforzare il punto di giunzione mi è tornato utile per l'infilaggio in quanto,una volta superato il momento difficile dell'infilaggio in verticale si teneva da solo quindi ho potuto bullonare le falange in tutta tranquillità.

Nel sottotetto,una volta fissato il paranco ho passato il cavo da 8mm di diametro in acciaio inox all'interno dello scatolato una volta fuoriuscito sopra alla estremità rotolerà sul tamburo per poi scendere a prendere in consegna il carrello
il quale è stato appropriatamente munito di gancio di sollevamento.

Home Page | Contatti | Cronistoria | Contest Gargano | Guida al DX | Attivazioni | Video | Autocostruzione | ARI R.E. | Radioastronomia | Articoli dai Soci | Nonsoloradio | QSL Manager | Leggi e Norme | Segreteria | Informasoci | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu
iw7ebe, giuseppe grassano, san severo